Cardiologo Roma

Dott. Daniele Santucci

Medico internista Master in Cardiologia

Nel 2022 riconoscimento dei Titoli in Svizzera (MEBEKO)
Ruolo di Capo-clinica presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico di Lugano (EOC)

Cardiologo Roma

Dott. Daniele Santucci

Medico internista Master in Cardiologia

Nel 2022 riconoscimento dei Titoli in Svizzera (MEBEKO)
Ruolo di Capo-clinica presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico di Lugano (EOC)

Dott. Daniele Santucci

Master in Cardiologia

Il Dott. Daniele Santucci, Master in Cardiologia, disponibile ad eseguire un’accurata visita cardiologica con ECG a Roma.
Esperto nella diagnostica cardiovascolare, nel controllo dei pazienti cardiopatici.Nel 2022 ha ottenuto il riconoscimento dei titoli in Svizzera (MEBEKO) assumendo il ruolo di Capoclinica presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico di Lugano (1 livello-Urgenze gravi)

perché scegliere lo studio del dott. santucci

01. Massima Competenza

_____________________________

Il Dott. Santucci, oltre a tutti i requisiti necessari, nel 2022 ha ottenuto il riconoscimento dei titoli in Svizzera (MEBEKO) assumendo il ruolo di Capo-Clinica presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico di Lugano (1 livello – Urgenze gravi).

02. Disponibilità e Gentilezza

_____________________________

Alla base del rapporto medico-paziente c’è la fiducia che un medico deve ricevere a fronte del suo comportamento. Il paziente deve essere rassicurato e, nello studio del Dott. Santucci, sarà sempre ascoltato con la massima attenzione.

03. Prezzi sempre adeguati

_____________________________

Sappiamo che l’aspetto economico può essere importante per un
paziente. Ogni giorno facciamo il massimo per cercare di contenere i costi senza però penalizzare la professionalità delle prestazioni e l’aggiornamento costante

Il Cardiologo chi è?

Il Cardiologo è il medico che si occupa di effettuare diagnosi, del trattamento e della cura di tutte le patologie mediche che colpiscono il cuore e le arterie.

Il Cardiologo è un professionista laureato in medicina e chirurgia ed ha esperienza nel settore cardiologico (specializzazione, master post specializzazione, carriera dedicata, aggiornamenti specialistici negli anni).

Si avvale di numerosi strumenti per poter conoscere il paziente e poter ricavarne i dati necessari per inquadrare il suo stato clinico e quindi poterlo curare al meglio.

Vediamo ora quando è necessario cercare un Cardiologo.

Il Cardiologo è un medico che si occupa frequentemente di un ristretto numero di patologie:

Tra le patologie trattate più frequentemente dal Cardiologo possiamo menzionare:

  • L’infarto: E’ uno dei più gravi eventi cardiovascolari; si verifica quando il flusso diretto ad una parte del muscolo cardiaco si blocca a causa dell’ostruzione di una o più arterie (chiamate appunto coronarie) che sono dedite al suo trasporto.
  • L’arteriosclerosi: Con questo termine si definisce l’indurimento dei tessuti della parete arteriosa che compare con l’avanzare dell’età.
  • Le coronaropatie: Sono alterazioni anatomiche o funzionali delle arterie coronarie, vale a dire quei vasi sanguigni che trasportano sangue al muscolo cardiaco.
  • L’ipertensione: Si intende con questo termine una condizione clinica per la quale la pressione del sangue nelle arterie della circolazione sistemica risulta elevata.
  • Le aritmie: Le aritmie cardiache sono le alterazioni del normale ritmo di contrazione del cuore.
  • Lo scompenso cardiaco: Patologia a causa multifattoriale (cioè che dipende da più organi e dalle abitudini e patologie del paziente) spesso complicata

Perché il Cardiologo propone di fare un Elettrocardiogramma?

Ogni età ha la sua ragione: nel giovane per scoprire patologie congenite (dalla nascita) o comunque aspetti “non normali” del ritmo del cuore.

Nell’adulto per valutare, ad esempio, anomalie legate all’ischemia o all’invecchiamento del cuore stesso. Nell’anziano per capire quali sono i “margini” per poter migliorare il funzionamento del sistema cardiovascolare.

Perché il Cardiologo richiede un Ecocardiogramma color doppler?

E’ un esame che dà molte informazioni. Valuta come è fatto il cuore, come funziona, dove sono presenti anomalie e tanto altro ancora.

In circa 30 minuti si è in grado di avere una visione molto più compelta di quello che si potrebbe avere con la semplice visita clinica o con l’elettrocardiogramma.

Va compreso, tuttavia, che è un esame che si associa a questi due, non li sostituisce affatto.

A quale età è necessario effettuare un check up cardiologico? Risponde un Cardiologo di Roma

A tutte le età. Ogni fascia d’età, quella giovanile, quella dell’adulto e quella dell’anziano, ha delle indicazioni precise che il medico curante è in grado di porre.

Nel giovane si valutano spesso i cosiddetti “soffi” cardiaci o sintomi legati ad un facile affaticamento.

Nell’adulto le indicazioni sono molto più estese: l’avanzare dell’età porta ad aumento dei valori pressori, allo sviluppo della malattia aterosclerotica (causa di infarto), al danneggiamento delle valvole cardiache (il sistema “idraulico” del cuore)…tutto ciò può essere valutato nei dettagli.

Nell’anziano l’obiettivo del check up è quello di ottimizzare la terapia in corso o di ridurre eventuali sintomi, che riducono la capacità di compiere sforzi (e quindi dargli una vita il più possibile normale).

Quanto dura la visita per il check up cardiologico?

Circa 30-45 minuti. Si raccolgono le informazioni cliniche, si prepara la cartella, si visita il paziente, si esegue l’elettrocardiogramma e successivamente l’ecocardiocolor-doppler. Alla fine, se necessario, si imposta o si modifica la terapia.

Recensioni da Google

 

VISITA CARDIOLOGICA ED ESAMI

La professionalità al tuo servizio

ECG Roma

ECG

L’ECG (o elettrocardiogramma) è l’esame principe della valutazione del cuore. Permette di registrare l’attività elettrica del cuore e di valutarne la normale funzionalità o la patologia legata a ritmo, ischemia e molto altro.

Ecocardiogramma Roma

ECOCARDIOGRAMMA

L’ECOCARDIOGRAMMA color doppler è l’esame attraverso cui si studiano molti aspetti funzionali e anatomici del cuore: le dimensioni, le strutture (valvole, pareti…), la contrattilità e tanti altri aspetti. Insieme alla visita cardiologica con ECG completano una valutazione di base del cuore.